Amore in macchina: l’auto è il luogo migliore per conoscersi

amore in macchinaLa macchina è da sempre il posto preferito dalle coppie innamorate per scambiarsi effusioni rubando qualche ora al mondo esterno. Questo non è un caso. L’amore in macchina è infatti favorito dal fatto che lo spazio dell’abitacolo sia ristretto e facendo così cadere qualsiasi barriera, e smorzare la timidezza che in uno spazio più ampio, come una stanza, un ristorante o una piazza non sempre si riescono a vincere. Dare il primo bacio in macchina è capitato a moltissimi di voi, un sondaggio di qualche anno fa, la decretava addirittura come posto favorito dalle donne per ricevere una dichiarazione d’amore. I due partner sono da soli e il mondo circostante sembra non poterli disturbare. L’auto è il posto migliore per conoscersi se un’amicizia è appena iniziata. Al giorno d’oggi è infatti molto più facile conoscere qualcuno in posti non proprio comuni, internet in questo è oramai leader indiscusso, centinaia sono i siti di incontri come Lovepedia che permettono di conoscere nuove persone per una semplice amicizia e chissà magari incontrare l’anima gemella, ma dopo la conoscenza online ecco dunque che arriva il momento di incontrarsi di persona e dopo un primo incontro conoscitivo magari si potrà passare al secondo appuntamento, una cena romantica, un cinema e magari sarà proprio in macchina il momento migliore per scambiarsi un bacio. Il resto, non ci è dato sapere.

Rossi parte per ultimo al MotoGp di Valencia e arriva quarto.

Valentino RossiValentino Rossi parte per ultimo. Ha davvero la stoffa del campione, sulla pista di Valencia del MotoGP ha dato tutto se stesso, non risparmiandosi mai, ma questo non è bastato per far vincere questo mondiale a Valentino Rossi che è e rimane un grande campione, anche se stavolta ha commesso un errore che gli è costato il titolo, il Tas di Losanna aveva infatti respinto il suo ricorso contro la penalizzazione di 3 punti in patente ricevuta a seguito dell’incidente in pista con Marc Marquez nella gara di Sepang e per questo, dato che aveva già in precedenza ricevuto un punto di penalizzazione, è partito in ultima posizione a Valencia. Ad onor di cronaca, il giovane Marquez non ci era poi andato tanto leggero nell’effettuare il sorpasso, infatti, cercando di superare il pesarese dall’esterno aveva picchiato il suo casco contro il ginocchio di Rossi che stava allargando la sua traiettoria per non farlo passare; sentendosi colpito Rossi stacca il ginocchio dalla moto per allontanare l’avversario causandone l’uscita di pista. Partito per ultimo Rossi durante i primi minuti della gara è riuscito a salire fino alla quarta posizione dietro Lorenzo, Marquez e Pedrosa i quali non hanno mollato e hanno fatto muro contro l’italiano. Lorenzo vince il mondiale e il podio è tutto latino, a Vale rimane il quarto posto e l’ammirazione di tutti per aver lottato come un leone fino all’ultimo.

Freemont difettosi richiamati dalla FCA

Freemont FiatFreemont difettosi richiamati dalla FCA in fabbrica, da un’indiscrezione parrebbe che alcuni veicoli della Fiat Crysler Automobiles potrebbero essere richiamati dalla fabbrica in numero maggiore a 900.000 Suv a causa di un non ancora accertato guasto tecnico. Sembrerebbe che numerose vetture possano essere richiamate a breve nelle officine dall’FCA per applicare un sigillante e per sostituire specifiche componenti elettroniche che permettano il corretto funzionamento dell’Abs. Un’indagine interna all’azienda, non ancora terminata ha infatti messo in luce che l’eccessivo accumulo di umidità porterebbe ad un errato funzionamento del sistema di bloccaggio delle ruote e del controllo elettronico di stabilità fino addirittura, in alcuni casi, alla sua completa disattivazione. Se tutto ciò risultasse vero, tutti i proprietari in possesso di tali veicoli saranno avvisati dall’azienda.

Kia Soul: il Suv monovolume

Un Suv o una Monovolume? o forse Crossover? Ad un primo sguardo, non è facile definire la Soul. Le linee molto squadrate e il profilo alto la collocano sicuramente nella categoria Suv, ma  lo spazio interno e la praticità sono caratteristiche tipiche delle monovolume. La Kia Soul è lunga 411 cm, e larga 169 cm. Possiede un capiente bagagliaio da 340 litri, anche se effettivamente potevano studiarlo meglio. Infatti la forma irregolare rende lo stivaggio dei bagagli un impresa ardua nonostante l’ampio spazio a disposizione.
Continua a leggere

Peugeot 207: prestazioni e sicurezza al top

La Peugeot ha ormai consolidato la leadership nella vendita delle utilitarie in tutta europa. Negli ultimi anni la Peugeot 207 ha avuto un impennata nelle vendite a dir poco eccezionale. Dal 2007 al 2008 il picco con un + 373,2 % di vendite, solo in questi ultimi 2 anni ha rallentato un po’. Resta comunque la più venduta,  lasciando alle spalle Clio, Golf e Grande Punto. Il motivo risiede sopratutto nella ricca offerta di base, a prezzi contenuti.
Continua a leggere

Piccoli Grandi miglioramenti per la nuova Toyota Yaris

Toyota-Yaris-2010-15-500x333La Toyota non smette mai di sorprenderci. Quando pensi che abbia fatto del suo meglio, ad un prezzo contenuto ecco, che salta fuori la nuova Yaris 2010. Nessun Facelift per quando riguarda l’estetica ma tanti piccoli miglioramenti che nel complesso rendono la nuova Yaris ancora più perfetta. Le modifiche più evidenti risiedono nei disegni più moderni dei fanali posteriori e dei cerchi in lega. Si fanno notare anche le maniglie, rifinite molto meglio, e i 2 nuovi colori disponibili: Blu Metallico e Light Purple Silver(una sfumatura di viola).

Continua a leggere

Mazda: nuovi motori e minori consumi

Mazda-2-238101094630131600x1060Mazda da sempre all’avanguardia sul fronte motori e consumi, stavolta si è superata stabilendo un nuovo record. La casa nipponica ha annunciato l’uscita della nuova mazda 2, la super compatta sarà in grado, tenetevi forte, di fare 100 Km con 2,94 litri cioè ben 34 Km/l. Nessuna auto, senza l’ausilio di un motore alternativo era mai riuscita ad ottenere questi risultati. La Mazda 2 sarà equipaggiata con un sistema chiamato Skyactiv che coinvolge sia il motore che la trasmissione.
Continua a leggere

Volkswagen rimborserà le spese di manutenzione

Volkswagen-Amarok-32-300x170Nel 2006 è stata intrapresa una class-action nei confronti della Volkswagen e in questi giorni la casa tedesca con un comunicato ha fatto sapere che pagherà tutte le spese di manutenzione sostenute dai possessori di alcuni modelli di VW e Audi. Ma facciamo un passo indietro.

Molti automobilisti si sono accorti di problemi con l’olio motore. Consumi troppo elevati, manutenzioni frequenti… Successivamente si è venuto a sapere che i modelli Audi A4 dal 1997 al 2004 e VW Passat dal 1998 al 2004 con motore turbo da 1,8 litri, avevano tutte lo stesso problema legato alla pompa dell’olio.
Continua a leggere

Formula 1…in miniatura!

1Gli appassionati di motori e modellismo sanno benissimo quante cose si possono fare se si ha a disposizione il tempo e il denaro. James-Michael Gregory Harlan dalla città di Pontiac, Michigan, in questo video, ci dimostra che è proprio così. Ha creato da zero un circuito chiamato “White Lake” che non ha nulla da invidiare ai circuiti veri. Il signor Harlan che di mestiere fa il designer, mostra tutte le sue abilità in questo modellino, se così si può definire, in scala 1:32. Un giro dura ben 145 metri e in totale nella pista c’è un dislivello di 2,5 metri.
Lo sfondo è interamente costruito e dipinto a mano e non mancano i particolari come corsie box, un eliporto e gru, tribune e torri di osservazione, e le luci per le corse notturne. Continua a leggere

Chevrolet Volt: la prima vera auto elettrica

204039_68_previewFino ad oggi sono state presentate decine e decine di macchine elettriche ma solo alcune sono state immesse nel mercato a causa della poca praticità. Oggi la Chevrolet fa un passo decisivo verso la “disintossicazione” dal petrolio. La Chevrolet Volt sarà la prima automobile nella storia automobilistica ad usare come fonte principale l’elettricità.

La Volt sarà disponibile in America a fine anno mentre in Italia non si conosce ancora la data. E’ dotata di una batteria da 16 Kwh che può essere ricaricata in 3 ore con la normale 220, e garantisce un’autonomia di 60 Km con un’euro di elettricità. Continua a leggere